fbpx

Studio del posizionamento dei prodotti

Come posizionare ed organizzare al meglio il posizionamento dei prodotti  nell’intera struttura di vendita.

 

 

Vorresti fare la differenza?

 

Ti piacerebbe applicare tecniche per aumentare la visibilità del tuo lavoro?

Bene!

 

 

 

Questa è una guida organizzata per insegnarti quali aspetti chiave servono per esporre al meglio le tue promozioni offline e di vendita.

 

Il visual merchandising risponde a questo tipo di  domande.

Pronti! Vamos!

——————————–

Ti ricordo inoltre, AMBUWEB è la piattaforma
dedicata alla formazione per gli
imprenditori tradizionali.

Mercato, sagre e fiere.

 

Le guide al suo interno sono modellate 
per l’esercizio on the road.

Google posiziona Ambuweb,quindi, 

se sei un negozio o cerchi una
formazione avanzata, contattami
direttamente in Adattiva.net

 

Metti un MI PIACE,  ne sarei contento 🙂

 

Non troverai da nessuna altra parte una cosa del genere.
È modellato per gli imprenditori tradizionali.
Riscontrerai molte cose utilizzate in internet, infatti ne capirai immediatamente le potenzialità.
Ma chi sono per dirti questo.

Lascia che mi presenti, sono Ale. Conosco questo lavoro da ben 28 anni. 

Ho bellissimi ricordi ed ho gestito diversi punti vendita.

Vivendo momenti in cui pensavo non finissero mai. Eppure, eccomi qua.  Capisci cosa intendo vero?

Ma come sempre le belle cose finiscono.

Vamos!
———————————–

Tutto inizia quando

 

Molte volte ho ascoltato frasi del tipo:

Un giorno di questi farò un corso per sistemare al meglio i miei prodotti.

Poi, le stesse rimandano continuamente ogni giorno.

 

Quindi, ne realizzato una guida direttamente in Ambuweb.

Questa è una guida organizzata per dare a chiunque la possibilità di migliorare la propria esposizione dei prodotto.

 

Fare questo, significa in termini di lavoro incrementare notevolmente le capacità attrattive di vendita.

La classica generazione di venditori tradizionale nella maggior parte dei casi, utilizza sistemi personali sotto la loro individuale comune esperienza.

Ora, fin tutto ok. Soprattutto quando il lavoro c’è possiamo fare come meglio crediamo, comunque vendiamo.

Il difficile arriva quando arriva la concorrenza. Oggi viviamo di competizione commerciale.

 

Cosa voglio dire?

 

La maggior parte dei venditori utilizza un metodo istintivo.

 

Fin qui ci siamo, tutto giustissimo. Ma! 

Se esistesse un metodo ben preciso?

 

Se questo avesse un corretto modo per esporre la propria merce?

Quanto significherebbe aumentare le possibilità di attenzione nei passanti.

Non vorresti saperlo?

Sopratutto, cosa ne faresti una volta? 

La guida Ambuweb

 

Questa guida è fusa ai  miei 28 anni di esperienza on the road.

 

Cioè che intendo è di conoscere tutte le varianti e le sfumature in un contesto come questo.
Bisogna considerare fattori ambientali come la pioggia o il sole.

Ed il visual merchandising classico non potrebbe essere attuato come in un negozio. Quindi non avrebbe avuto senso.

 

Perciò, questo è il motivo per cui Ambuweb è unico nel suo genere.

 

 


 

Visual merchandising

Cos’è?

 

Indica un’operazione destinata al posizionamento della merce in un determinato punto vendita.

 

Con lo scopo di visualizzare e trasmettere messaggi visivi di marketing.

 

Come nasce?

In ambito storico dall’esigenza di rendere più appetibile un determinato prodotto.

 

Come attrazione nella vendita.

Il visual merchandising è l’elemento essenziale nei maggiori  punti vendita.

La  vetrina

Il motivo con il quale le persone vengono catturate verso un determinato prodotto.

Esistono dei lavori specifici per questo.

 

La figura del merchandiser o del vetrinista completano l’opera.

Il primo è centrato dalla sistemazione di tutto il percorso di vendita, il secondo sulla vetrina esterna.

 

Il visual crea una vera esperienza d’acquisto attraverso un percorso ben determinato.

 

Tutto questo con un gioco di posizioni, colori e figure.

 

Il visual punta a stimolare determinati sensi dell’uomo.

 

 

 

Facendo compiere a quest’ultimo scelte impulsive.

La posizione è un elemento chiave per l’interesse.

 

Ci sono due specifiche strutture:

 

✅ Assistita

✅ Libera

 

Determinando la scelta della vendita andrai di conseguenza a determinare la vetrina.

 


Conosci la clientela!

Quanto è vera questa frase.

 

Sarà fondamentale per creare una corretta e profilata attrazione nel posizionare i tuoi prodotti.

 

Perché dico questo?

 

On the road è diverso da un negozio.

Entrano in gioco diverse variabili quindi non puoi avere un unico standard di riferimento.

 

Saper spaziare con dei punti ben prestabiliti è una gran mossa.

 

Posizionamento 

 

Sapevi che …

I prodotti più importanti vengono posizionati all’altezza degli occhi.

punto X

 

 

 

Più oggetti ?

Tra il punto X ed il punto Y (la vita).

Lo spostamento destra e sinistra sarà deciso dalla corsia di provenienza.

 

Passaggio di attacco per intenderci detto in gergo.

Nelle grandi vetrine il punto X  è accompagnato da altri punti A & B per aumentare interesse all’oggetto.

 

Un esempio

X= Borsa

A= Foulard

B= Portafogli

Ad uno si attribuirà la decorazione e all’altro il messaggio.

Poi c’è la forma a piramide.

 

Prodotta in allestimento.

 

 

La classica montagna che trovi nei percorsi o nei negozi medio grandi.

 

 

Da forma e naturalezza agli oggetti eliminando spazi inutili.

 

Crea una composizione simmetrica e un aspetto rigido.

 

In mancanza di spigolo puoi posizionarla in qualsiasi punto.

 

Dona un aspetto molto scenografico.

 

 

Creare un ripetizione nei prodotti ne migliora il valore.

 

Creare la ripetizione per figura con i prodotti.

 

Rafforzando il messaggio e la comunicazione voluta.

 

Gli articoli  grandi si mettono in basso.

I piccoli in alto nella composizione verticale.

 

L’angolo di attacco è ottimizzato al meglio se rivolto nella direzione di provenienza delle persone.

 

 

Il clima incide molto nelle variabili di questo angolo di attacco.

Un esempio

Avere il sole su prodotti invernali renderanno questi non percepibili in modo efficace.

 

Lo stesso vale nelle giornate fredde con articoli fuori stagione.

Uno spostamento è sempre il giusto consiglio.

 

In orizzontale sono consigliabili tre articoli.

Per ogni singola esposizione gioca con una corretta scala cromatica.

La distanza tra gli spazi deve essere simile.

 

 

 

Ciò è utilizzato per ottimizzarne  uno stile di vendita ordinato.

 

Stile di vendita a FERMO.

Associato a prodotti con importi elevati.

Escluse vendite veloci come stock o merce in cosiddetta:

vendita a battuta.

 

Molte altre variabili sono applicabili.

Per questo Ambuweb integra questa guida con esempi in formato video.

Per migliorare anche il senso della spiegazione.

 

Comincia ora ad applicare queste differenze e resta collegato alla prossima guida.

 

Buon lavoro

 

 

Per info cantatti